Consigli e trucchi INTERNET

Risolvere errore HTTP2 Protocol Error

Quest’errore sta comparendo da qualche tempo sugli schermi di tantissimi utenti in giro per il mondo. Quando si cerca di aprire un qualsiasi sito, appare l’errore “HTTP2 Protocol Error”, con l’impossibilità di aprire tale sito. Praticamente, ricaricare il sito non serve proprio a niente, e ripetere la stessa cosa con un altro browser non risolve la situazione. Da dove viene generato quest’errore, e cosa possiamo fare per evitarlo?

Website blocked with ERR_HTTP2_PROTOCOL_ERROR – KerioControl Support

Innanzitutto, bisogna specificare che da qualche tempo i browser stanno cominciando ad usare un nuovo protocollo per comunicare con alcuni siti. Alcuni stanno iniziando ad usare stabilmente il QUIC, ad esempio, un mezzo per velocizzare la comunicazione fra il sito web ed il Browser. Altri stanno cominciando a sfruttare funzioni aggiuntive senza nemmeno che ce ne accorgiamo. Insomma, il web si rinnova, ma non tutti sono pronti come si deve.

Ecco perché che nasce l’errore HTTP2, il quale è attualmente presente ormai da qualche tempo. E’ stato reso noto più d’un anno fa fra le persone che erano impegnate a programmare il proprio servizio o sito web, dal quale è stato deciso di disattivare la funzione finché era solo sperimentale. Adesso è però diventata uno standard, e vi sono già alcune difficoltà. Perciò una delle prime soluzioni può essere, ovviamente, quella di attendere che il sito venga aggiornato propriamente.

Ma non tutti i problemi partono esattamente dal sito web che cerchiamo di visitare. In alcuni casi si tratta d’una combinazione di fattori che possono causare questo problema. Vediamo insieme quali sono e come rimuovere o aggirare il problema.

Vi sono alcuni Antivirus che sono muniti di Firewall, capace anche di criptare alcune richieste di connessione e di maneggiare i certificati in maniera autonoma. Un ottimo esempio è la connessione fornita da Kaspersky Internet Security, da cui molte segnalazioni hanno avuto luogo. L’unico modo per accedere all’indirizzo in questo caso è disabilitare temporaneamente l’analisi dei pacchetti di rete o il Firewall, il che non è mai una soluzione purtroppo preferibile. Nel caso è possibile comunque inserire il sito nelle eccezioni, anche se in generale non è sempre una soluzione efficace.

  • Il browser è incompatibile con il sito

Come già detto, basta avere un browser moderatamente aggiornato per accedere all’ultimo protocollo e di conseguenza, ai siti che sono programmati per questo. Ma allora, perché si continua a visualizzare l’errore? In questo caso, semplicemente il modo in cui è stato programmato il sito è incompatibile con il Browser. Per questo può essere una buona idea cercare di provare l’accesso con un altro browser (Edge, ad esempio) e controllare se vi sono alcuni cambiamenti. In certi casi, anche Browser con un certo livello di compatibilità maggiore (Firefox ESR) possono risultare come la soluzione adatta al problema.

  • Il Router o la connessione in generale ha un errore in memoria

Tipicamente, la soluzione in questo caso è semplicemente riavviare un po’ di tutto. Spegnete e riaccendete il router, aspettando almeno un paio di minuti, e provate anche a riavviare il vostro PC. Alla fine dell’operazione riprovate ad aprire il sito.

  • Il protocollo QUIC non è in funzione correttamente

In certi casi il protocollo QUIC non entra in funzione come deve, se il sito lo supporta. Per sistemare il problema bisogna cercarlo e disabilitarlo. Ad esempio in Chrome è necessario aprire le sue impostazioni nascoste e raggiungere l’opzione per disabilitare il QUIC. Ecco però da parte nostra la scorciatoia per arrivarci direttamente (chrome://flags/#enable-quic). Una volta disabilitata la funzione, riavviate il browser e riprovate ad accedere al sito.

Generalmente, questi errori sono un risultato di tutte le ultime sperimentazioni con le ultime novità della rete. E’ normale che con il tempo questi verranno finalmente rimossi ed ottimizzati come si deve. Nel frattempo, se non riuscite ancora a trovare una soluzione, potete sempre attendere che il vostro Browser preferito verrà aggiornato come si deve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.