Consigli e trucchi Video

Schermo/monitor PC che sfavilla: che fare?

Non è un problema eccessivamente comune, ma c’è chi ne soffre un po’, ogni tanto. Quando il nostro schermo comincia a fare qualche “sfavillo” (il segnale video è disturbato) è chiaro che c’è qualcosa che non va. Disturba non solo la calma d’un semplice lavoro in corso, ma ci rende anche difficile godere d’un qualsiasi contenuto. A volte il segnale video può anche scomparire di tanto in tanto, o andare via del tutto per un certo tempo. Cosa sta succedendo?

In questa guida parleremo delle varie soluzioni che è possibile attuare per analizzare meglio il problema e comprendere perciò il miglior metodo per rimettere in sesto il monitor.

Soluzioni a schermo che sfavilla

Prima di tutto, controllate il momento nel quale tale problema accade. Provate a fermare il PC magari alla BIOS, e non effettuate alcun operazione. Controllate se il difetto si manifesta durante una partita ad un videogioco, oppure durante certe operazioni. Se il problema viene in maniera assolutamente a caso e non è possibile replicarlo, provate comunque una di queste soluzioni:

  • Il cavetto, una parte vitale con un contatto importante

Al giorno d’oggi molti Monitor utilizzano la connessione HDMI o DisplayPort, al limite assoluto il DVI. Ovviamente ci sono ancora tantissimi schermi in commercio che utilizzano il VGA, ma cerchiamo per il momento di rimanere su un discorso attuale.

Provate a tirare fuori il cavetto ed innestarlo di nuovo. A volte è una questione di contatti ed è possibile che la prima volta che avete installato il Monitor, non è stato possibile inserire per bene il cavetto. Tuttavia è anche possibile che questo si sia ossidato nel tempo (cosa che è possibile appunto con i cavi di vecchia generazione, a meno che il luogo dove risiede il PC non è molto umido) ed è perciò necessario sostituirlo. Non limitatevi ad un cavetto economico, prendete sempre qualcosa che sia almeno un minimo affidabile.

Ricordatevi sempre che tipo di cavo state usando per il vostro PC, rispettando anche la versione dell’HDMI se necessario.

Se il problema viene da un ossidazione, provate a ripulire le porte. Potete usare vari strumenti per grattare, non in maniera aggressiva, l’ossidazione accumulata. In alcuni casi potete usare uno spazzolino per i denti e qualche goccia di aceto di vino bianco. Se la scheda video che avete a disposizione ha più d’una porta, usate magari quella secondaria.

  • I vostri programmi, i primi colpevoli di varie interferenze

A volte lo sfarfallio può essere anche dovuto ad un cambio rapidissimo di risoluzione, qualcosa che è possibile vedere solo tramite qualche programma o dei disturbi dovuti ai driver.

Cominciate prima di tutto ad entrare nella modalità provvisoria di Windows per comprendere meglio se il problema parte da lì. Per fare ciò, aprite il menù avvio, e cliccate sull’icona per arrestare il PC. Tenete premuto il tasto Shift e poi cliccate su “Riavvia il sistema”.  Comparirà un menù con alcune opzioni. Nel caso entrate nelle opzioni avanzate, e cercate il riavvio in modalità provvisoria.

Controllate se sotto quest’ambiente vi sono dei problemi particolari. Se non accade nulla, è definitivamente colpa dei programmi installati o dei driver.

Come si può trovare dunque il colpevole fra i programmi? Cercate di ricordare da quando tempo è apparso il problema, e che programmi avete installato di recente. Controllate quelli che sono perennemente attivi nel sistema (Aprite la gestione attività con CTRL+Shift+ESC, aprite la visualizzazione estesa) e i programmi in avvio. Al limite cominciate a rimuovere man mano i programmi che ritenete più sospetti.

Per ciò che riguarda i drivers, potete naturalmente disinstallarli e reinstallarli, piazzandone delle versioni più aggiornate. Se invece li avete aggiornati di recente, cercate di trovare qualche versione più vecchia ma stabile, oppure se avete a disposizione i driver originali potete procedere con quelli. Fate caso che se disinstallate i driver e riavviate Windows, questo riproverà ad installarli di nuovo.

Al limite non dimenticate di provare a fare una scansione contro la presenza di eventuali Malware.

  • La frequenza video, una modifica che può essere instabile

A volte una frequenza video impostata automaticamente o durante qualche modifica manuale può provocare delle instabilità che non sono immediatamente evidenti.

Per modificare la frequenza video, potete aprire le impostazioni e digitare nella ricerca “Frequenza d’aggiornamento” oppure cliccando con il tasto destro sul desktop vuoto e scegliendo la personalizzazione.

Una volta che avete raggiunto le impostazioni della frequenza video, portatela ad un valore più basso (quella classica è 60Hz)

  • E dove tutto fallisce…provate a cambiare schermo o scheda video!

Alla fine dei conti, il problema può essere anche di natura Hardware. Se avete un monitor di scorta per provare a vedere se il segnale video è stabile, fatelo subito. Può darsi che la scheda video o il monitor siano danneggiati in qualche modo. Alcuni computer hanno una scheda video interna, che potete utilizzare come alternativa nel caso quella principale ha dei problemi.

Se il problema si presenta dopo qualche minuto d’uso, provate anche a vedere se la temperatura non centra qualcosa su questa problematica. Controllate se non vi è una forte presenza di polvere. Al limite, provate anche a vedere se l’elettricità è instabile, usando una multipresa protetta ed un UPS dove necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.