Consigli e trucchi SOCIAL

Migliori app per usare Mastodon su Android

Dopo l’arrivo di Elon Musk a Twitter ai è verificato un significativo esodo di utenti verso Mastodon in pochi mesi. Mastodon è una piattaforma open source che combina componenti di social network ma con un funzionamento decentralizzato più simile alla posta elettronica.

Queste caratteristiche significano che, per alcuni utenti, la gestione di questa alternativa a Twitter è un po’ più complicato in quanto non assomiglia ad altri social network in termini di curva di apprendimento dell’interfaccia e interazioni, ma fortunatamente sono emerse diverse applicazioni che cercano di facilitare il compito agli utenti dell’ecosistema Android con una transizione più comoda.

Di seguito sono riportati le app migliori in tal senso:

Mastodon: Questa è l’applicazione ufficiale della piattaforma Mastodon. Vanta un’organizzazione strettamente cronologica della Timeline in modo che non ci sia alcun tipo di algoritmo che favorisca alcune pubblicazioni rispetto ad altre, quindi non compariranno neanche pubblicazioni provenienti da account che non vengono seguiti. Ha una modalità oscura e una funzione per generare sondaggi.

-AndStato: Sviluppato in open source, funziona con diversi social network e non solo con Mastodon, quindi può essere utilizzato anche dagli utenti di altre piattaforme come GNU social, o Pump.io, così come Twitter o lo stesso Mastodon. Gli utenti possono passare da un account all’altro di questi social network, potendo organizzare le diverse pubblicazioni provenienti da essi in un’unica timeline. Consente di comporre bozze di post da condividere in seguito quando il dispositivo è connesso a Internet. È gratuito e non include istruzioni pubblicitarie.

-Fedilab: Oltre a Mastodon, permette di operare anche con Friendica, Pixelfed o Pleroma. Viene fornito con supporto multi-account, programmazione della pubblicazione dei messaggi, strumento di traduzione e sequenza temporale separata per i contenuti a seconda che si tratti di testo o video. A differenza di altri client Mastodon, Fedilab non è gratuito e richiede un abbonamento di $ 2,49 al mese.

-Megalodonte: Ha la possibilità di mostrare timeline segregate, personalizzate dall’utente, e un visualizzatore specifico per le descrizioni delle immagini. Tra le altre funzionalità, ti consente di personalizzare la sequenza temporale in modo che mostri solo i post che fanno riferimento a un hashtag specifico. La pianificazione dei post include anche l’eliminazione rapida e la ri-modifica per i post ripetuti.

-Subway Tooter: Offre supporto per diversi account simultanei, potendo visualizzarli in più colonne che l’utente può personalizzare per mostrare hashtag specifici, menzioni, notifiche o risposte alle richieste.

-Tooot: La sua interfaccia utente può essere quasi completamente personalizzata, dalla dimensione dello schermo alla dimensione del carattere. Ha una modalità oscura, supporto per le notifiche push, gestione di più account e utilizzo con piattaforme diverse.

-Tusky: Dotato di un’interfaccia utente amichevole e facile da usare, supporta foto, video ed emoji. Consente il monitoraggio tramite hashtag specifici, modalità oscura e ha la possibilità di organizzare i contenuti in diverse colonne per notifiche e bozze.

-Twidere: Ti consente di gestire sia account Mastodon che Twitter e ha una caratteristica molto particolare: recupera il limite originale di 140 caratteri di Twitter per i post. Offre diverse opzioni di personalizzazione tramite filtri e può essere utilizzato anche in modalità schermo diviso con i tablet Android. Supporta più account e consente di comporre bozze anche quando il dispositivo non è connesso a Internet. L’app è gratuita ma alcune funzionalità richiedono un acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *